11 commenti su “Prova a scappare via se ti riesce ” Simonetta Viterbi “

  1. Il piacere della routine

    Addizione: pochi passi ancora, una decina,

    e il riposo interpretato da uno dei presenti

    rigorosamente in ordine di dimensioni, poltrona, divano o letto,

    porrà fine al dovere.

    Sottrazione: tra poche ore, due o tre, la cena, di quantità più o meno variabili,

    sarà un fatto tangibile.

    Gioia a volte è violenza, senz’altro matematica,

    ad ogni numero corrisponde l’efferatezza di un sorriso.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...